May 15

Come aprire una pasticceria: costi, guadagni e idee di successo

Aprire un attività

2  comments

Aprire una pasticceria tutta tua è il tuo sogno?
Bene, allora sei decisamente nel posto giusto…

In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie e tanti consigli utili per diventare un imprenditore di successo in questo settore.

E’ molto importante però partire con una premessa…

Aprire una pasticceria, così come per qualsiasi altra attività imprenditoriale, vuol dire farsi carico di un grande senso di responsabilità.

Avere un grande spirito di sacrificio al lavoro, ma soprattutto metterci tanta tanta passione!

Se pensi di avere queste caratteristiche fondamentali, allora sei già sulla buona strada per intraprendere il percorso che ti porterà a realizzare il tuo sogno.

In questo articolo scoprirai qual’è l’iter burocratico da seguire, i costi per aprire una pasticceria, le competenze necessarie, i possibili guadagni e tanti consigli utili per intraprendere questa iniziativa con successo.

Ma non è finita qui…

Per soddisfare le numerosissime richieste che mi avete inviato, ho creato una guida dove spiego come evitare tutti i principali errori che portano al fallimento ogni anno il 50% delle nuove attività.

Sono concetti spiegati in modo veramente semplice e alla portata di tutti…

Scarica subito il mio report e scopri I 7 Errori da NON Fare per Avviare un Business di Successo.

Ma ora torniamo alla nostra pasticceria…

Sei pronto?
Si comincia…

Aprire una pasticceria conviene?

Prima di chiederti “come aprire una pasticceria in Italia”, dovresti analizzare un’attimo le potenzialità del mercato in questo particolare settore.

Beh, puoi rilassarti….

Ci sono buone notizie per te.

Aprire una pasticceria è un business che mantiene ancora grandi potenzialità di mercato.

Così come tutte le attività legate alla ristorazione, è un settore che non subisce particolari flessioni neanche in periodi di crisi economica e che con le dovute strategie può garantire un buon ritorno sull’investimento.

La tradizione italiana è sempre legata alla cucina e alle prelibatezze della pasticceria nostrana.

Per avere successo nella tua idea imprenditoriale, ricordati di non lasciare mai nulla al caso, studiare bene il mercato della tua zona e individuare una formula che possa offrire un reale valore ai tuoi futuri clienti.

In poche parole devi proporre qualcosa di nuovo, unico e diverso da quello che fanno i tuoi concorrenti.

Aprire una pasticceria è un business che ha grandi potenzialità, devi solo saperle cogliere.

Come aprire una pasticceria: costi e licenze necessarie

La gestione di una pasticceria non richiede particolari requisiti lavorativi, infatti si può aprire una pasticceria anche senza essere pasticciere.

Sicuramente però è necessario avere qualche competenza in materia per offrire un prodotto innovativo e di qualità alla propria clientela.

Aprire una pasticceria ti terrà sempre a stretto contatto con i tuoi clienti e quindi sarà molto importante che tu sappia essere cordiale con i tuoi clienti per creare empatia ed instaurare un rapporto di fiducia con loro.

Inoltre spesso le pasticcerie lavorano molto nel weekend, quindi se vuoi gestire una pasticceria, dovrai abituarti a lavorare la domenica e nella maggior parte delle festività.

Oltre alla tua buona volontà, ti servirà uno staff all’altezza, capace di rendere la tua pasticceria unica nel suo genere.

Sto parlando di persone che abbiano inventiva e creatività, tanta passione ed esperienza, oppure voglia di imparare.

Avere uno staff unito è una delle basi per avere successo in questo campo, tutti devono sentirsi parte integrante del tuo progetto per essere una vera squadra.

come aprire una pasticceria

Attrezzature necessarie per aprire una pasticceria

Una pasticceria ha assoluto bisogno di attrezzature basilari delle quali non puoi proprio fare a meno per produrre torte e pasticcini.

All’interno del laboratorio, il macchinario fondamentale di cui non puoi assolutamente fare a meno è l’impastatrice professionale.

Questa ti servirà per preparare i quantitativi di impasto necessari alla produzione in pochissimo tempo.

A questo proposito valuta l’acquisto di un’impastatrice planetaria, un macchinario con caratteristiche molto simili a quelle dell’impastatrice a forcella o a spirale, che hanno però costi molto più elevati.

Tieni anche presente che alcuni modelli di impastatrice planetaria sono in grado di sostituire altre attrezzature come gli sbattitori e le fruste.

Davvero un bel risparmio, non credi?

Oltre all’impastatrice avrai bisogno di forni professionali, sfogliatrici e frantumatrici per lavorare le paste e creare i tuoi prodotti da pasticceria.

Anche questi sono macchinari di cui è difficile fare a meno se non vuoi comprare dei semilavorati già pronti alla rifinitura.

Le sfogliatrici servono per lavorare al meglio l’impasto così da avere sfoglie omogenee e regolari.

Le frantumatrici servono per triturare, macinare e raffinare soprattutto zucchero e la frutta secca ed in più puoi realizzare le scaglie di cioccolato per la decorazione dei dolci.

Passiamo ora alla scelta degli armadi refrigerati.

Questi macchinari funzionano a ciclo continuo, quindi la scelta che devi compiere deve essere molto accurata.

Gli armadi refrigerati sono frigoriferi che per la pasticceria si dividono in due categorie: a temperatura positiva e a temperatura negativa.

  1. I frigoriferi a temperatura positiva lavorano ad una temperatura racchiusa tra 1 e 7 gradi e servono per conservare al meglio gli ingredienti freschi come latte, panna e frutta, ma anche quelli composti che hanno bisogno di essere conservati al fresco.
  2. I frigoriferi a temperatura negativa lavorano tra i -15 e i -25 gradi e sono maggiormente adatti per conservare vaschette di gelato e altri dolci freddi, prima di depositarli nelle apposite vetrine, ma anche per tenerli alla giusta temperatura negli orari di chiusura della pasticceria.

Inoltre per realizzare decorazioni e creazioni innovative ti serviranno anche degli utensili specifici.

Gli utensili sono davvero tanti ed avrai solo l’imbarazzo della scelta, ma molto dipenderà anche dall’estro del pasticciere e da quello che avrà intenzione di preparare.

Questo è il kit base delle attrezzature necessarie per una pasticceria che ti serviranno:

  • stampi
  • mixer
  • siringhe
  • rulli
  • palette
  • tortiere
  • mattarelli
SCOPRI ANCHE:  Come aprire un negozio di detersivi: la guida completa definitiva

Autorizzazioni necessarie per aprire una pasticceria

Adesso dobbiamo parlare della parte forse più noiosa del tuo business e cioè le autorizzazioni necessarie per poter aprire una pasticceria.

Anche il capitolo autorizzazioni necessarie è un argomento che non può mancare in una guida su come aprire una pasticceria.

Ma partiamo con un piccolo consiglio…

Prima di avviare l’intero iter burocratico per aprire una pasticceria, fai una verifica presso le sedi istituzionali della città (o paese), dove deve nascere la tua attività e cioè Comune, ASL e Camera di Commercio, per essere certo che non vi siano particolari vincoli regionali e comunali a riguardo.

Vediamo ora insieme quali sono gli adempimenti burocratici necessari per aprire una pasticceria.

Prima di tutto fatti affiancare in questa fase da un commercialista, magari di fiducia, che possa seguirti passo dopo passo.

Innanzitutto dovrai scegliere la forma societaria più indicata per le tue necessità e aprire una Partita IVA.

Successivamente dovrai fare l’iscrizione alla Camera di Commercio della tua provincia.

Il terzo passo riguarda l’iscrizione all’Inps e all’Inail dei tuoi dipendenti, dei collaboratori (anche se familiari) e anche di te stesso che sei il titolare.

Se il locale è in affitto devi registrare il contratto di locazione presso la sede competente del Registro.

Vuoi modificare le strutture interne del locale?

In questo caso devi ottenere la Concessione Edilizia e dovrai richiederla all’Ufficio Tecnico del Comune.

Tutti gli operatori dovranno seguire un corso HACCP di almeno 3 ore per poter manipolare gli alimenti e conoscere le loro procedure di conservazione, per imparare come effettuare la pulizia del locale e delle attrezzature a norma di legge e il monitoraggio degli impianti.

Inoltre per aprire una pasticceria serve una licenza che viene rilasciata dall’Ufficio del Commercio del Comune.

Una volta effettuati tutti i lavori necessari e ottenuti i permessi dal comune, in procinto di avviare l’attività dovrai poi richiedere all’ASL di competenza di rilasciare un documento di Idoneità Sanitaria per quanto riguarda la sicurezza e l’igiene degli ambienti.

In genere questo documento viene rilasciato dopo un sopralluogo effettuato sul posto, dove l’incaricato dalla ASL prenderà visione dei bagni, di alcuni arredi e della disposizione di alcuni locali.

Infine dovrai fare l’ultimo passo…

Per affiggere un insegna dovrai richiedere al Comune l’Autorizzazione all’Esposizione dell’Insegna all’esterno del locale.

Bene, ora che abbiamo finito con adempimenti burocratici, passiamo al capitolo costi…

E poi a quello che immagino ti interessi di più: i guadagni potenziali.

Costi per aprire una pasticceria

Se ti stai chiedendo quanto grande debba essere grande il tuo budget per aprire una pasticceria, beh questo dipende molto dalla sua grandezza, dal target di clientela e della location dove vuoi aprire la tua attività.

Infatti i costi possono variare anche di molto in base al tuo budget disponibile, alla città e alla zona dove vuoi aprire, ma anche alla grandezza dei locali alla qualità degli arredamenti.

Ma allora…

Aprire una pasticceria quanto costa?

Ad incidere molto sui costi iniziali sono certamente sia le spese per l’allestimento del locale, che le attrezzature necessarie e le dotazioni di base.

Se non hai esigenze particolari di location di prestigio, in genere possono bastare anche meno di 100.000 euro per l’apertura di un pasticceria.

Se decidi di aprire una classica pasticceria con laboratorio, i costi saranno logicamente inferiori, pechè gli spazi possono essere di molto ridotti e anche l’arredamento nella zona che riguarda i clienti, può limitarsi al bancone con vetrina.

Il tutto cambia drasticamente se decidi di aprire una pasticceria con annesso angolo bar e tavoli per far intrattenere la clientela.

In questo caso avrai costi iniziali superiori, ma che in futuro ti porteranno sicuramente guadagni altrettanto più cospicui.

Dovrai quindi dotare la tua pasticceria di macchina del caffè professionale e angolo degustazione con tavolini, sedie, suppellettili e l’arredamento deve essere curato nei minimi particolari.

A questi costi devi poi aggiungere le spese burocratiche notarili, di iscrizione alla camera di commercio, il pagamento del corso al REC, quelli dei corsi legati all’HACCP e i corsi di aggiornamento che ti serviranno negli anni.

Infine oltre ai costi di avviamento, ti conviene anche pensare ai costi di gestione che dovrai sostenere nel tempo.

Per fare un piano concreto della tua attività è indispensabile imparare come fare un business plan efficace in 10 mosse.

Come ottenere finanziamenti per aprire una pasticceria

Se non possiedi tanti capitali, esistono sempre altre forme di finanziamento.

Non hai abbastanza capitali?

Se pensi di non avere abbastanza fondi da investire per aprire la tua pasticceria, puoi valutare di chiedere un prestito in banca, da amici e parenti, oppure cercare di ottenere un finanziamento pubblico, magari anche a fondo perduto.

Il finanziamento a fondo perduto è stato istituito per agevolare lo sviluppo economico e viene erogato dall’Unione Europea, dallo Stato o dalle Regioni.

Tale finanziamento può essere a fondo perduto totale o parziale, cioè senza l’obbligo di restituzione dell’intera somma erogata o di una parte di essa.

In genere questa tipologia di finanziamento è rivolta ai giovani dai 18 ai 35 anni di età e alle donne.

Solitamente per ottenere un finanziamento di questo tipo bisogna:

  • essere maggiorenni
  • non bisogna avere un lavoro al momento della domanda di finanziamento
  • non essere mai stati segnalati come cattivi pagatori o protestati
  • costituire una ditta individuale o una società
  • presentare un business plan per aprire una pasticceria convincente e valido
  • non essere mai stati dichiarati falliti
  • mantenere l’attività in vita per almeno un periodo di 5 anni

Inoltre devi sapere che solitamente anche se venisse erogato un finanziamento a fondo perduto parziale, la somma da rimborsare avrà un tasso d’interesse molto vantaggioso e con tempi di restituzione molto elastici per permetterti di avviare la tua attività senza problemi.

Se vuoi saperne di più, leggi subito il mio articolo e scopri come ottenere finanziamenti a fondo perduto per la tua attività. 

aprire una pasticceria

Come aprire una pasticceria di successo: idee e consigli utili

Dopo aver esaminato tutte le questioni pratiche e gli adempimenti burocratici necessari per questo tipo di attività, vediamo ora insieme alcune idee e consigli utili per aprire una pasticceria di successo.

Prima di tutto è importante avere sempre le idee ben chiare sugli obiettivi, sulla realtà del mercato e individuare le giuste strategie per tua attività.

SCOPRI ANCHE:  Come aprire un negozio di fiori di successo: la guida definitiva step by step

Se non hai mai aperto un’attività leggi assolutamente questo post dove scoprirai come aprire un’attività redditizia nel più breve tempo possibile.

In ogni caso ricordati sempre che in Italia i dolci non conoscono crisi e quindi se fai un buon lavoro ne raccoglierai certamente i frutti.

Si ma, come fare?

Stai al passo con i tempi e cerca di offrire prodotti sempre legati alla tradizione ma con un tocco di innovazione e creatività.

Ad esempio potresti aprire una pasticceria americana, artigianale, gluten free per celiaci, biologica o specializzata in qualche prodotto particolare.

Oltre all’offerta commerciale su cui sceglierai di puntare, ci sono anche altri fattori determineranno il successo della tua pasticceria.

Ad esempio le materie prime e gli ingredienti utilizzati, che devono essere sempre freschi naturali.

Per fare un’ottimo prodotto ci vuole un’ottimo pasticcere, ma anche degli ottimi ingredienti!

La qualità è la prima attrazione della tua attività, per cui non risparmiare mai su questo.

Un altro aspetto da non sottovalutare per avere successo è la scelta del posto dove far nascere la pasticceria.

Possibilmente cerca un locale in una zona strategica, dove c’è molto afflusso di persone: vicino ad una scuola, in una zona turistica, o di passaggio, vicino agli uffici o in una zona centrale della città.

Magari pagherai un affitto più alto ma sarai ripagato dai guadagni.

Non trascurare l’igiene e la cura del tuo locale, e non avere mai paura di osare con l’offerta dei tuoi prodotti.

Inoltre sii sempre cordiale con i tuoi clienti, perchè un sorriso affettuoso colpisce in modo positivo molto di più di tanti altri aspetti.

Inoltre per massimizzare i profitti cerca di non risparmiare sulla qualità ma di trovare comunque dei fornitori che abbiano dei prezzi convenienti, così da poter avere dei margini maggiori sulle vendite.

In Italia o all’estero: dove aprire una pasticceria?

Aprire una pasticceria in Italia garantisce sicuramente un mercato di grande rilievo e aperto a questo tipo di offerta.

L’Italia è il paese dei golosi, non c’è dubbio su questo.

Nonostante il mercato sia già pieno di attività di questo tipo c’è sicuramente ancora spazio per innovatori e proposte creative che sappiano stupire la clientela e offrire prodotti nuovi e di qualità.

Se stai pensando di aprire una pasticceria all’estero, come ad esempio a New York, Londra, Dubai, Berlino o Barcellona, hai sicuramente una buona idea in testa.

Paesi come Svizzera, Germania, Francia, Inghilterra, America, Tenerife, Malta, ma anche molti altri sono nel mirino di molti italiani che vorrebbero lanciare questo tipo di attività.

Il perchè è presto detto…

Vedono un grande potenziale nei mercati esteri.

E probabilmente hanno molta ragione nel crederlo!

La pasticceria italiana è rinomata in tutto il mondo ed è difficile pensare che non possa essere apprezzata all’estero.

Inoltre è un settore non particolarmente inflazionato come invece potrebbero essere ad esempio le pizzerie, già presenti in grande quantità.

Quanto si guadagna con una pasticceria

Fare una stima dei guadagni è praticamente impossibile senza un progetto concreto.

Tutto dipende infatti da come deciderai di impostare la tua pasticceria, dai costi di avviamento e di gestione e dal potenziale di mercato che andrai a soddisfare.

I guadagni ci sono e ci saranno sempre per chi come te è pronto a lanciarsi in questo campo.

In ogni caso gli incassi di una pasticceria possono variare da qualche centinaio di euro al giorno, fino a qualche migliaio, a seconda della grandezza dei locali, della posizione e della sua attrattività.

Se vuoi tenere i costi bassi e aprire una piccola pasticceria, avrai anche dei ricavi bassi e dei profitti minori.

Se invece deciderai di investire di più, alcune soluzioni di business da valutare potrebbero essere:

  • pasticceria-gelateria
  • bar pasticceria con intrattenimento musicale
  • pasticceria per banqueting ed eventi
  • pasticceria-gastronomia di alto livello

Adottando una di queste formule sicuramente potresti aumentare i ricavi e di conseguenza i possibili guadagni della tua pasticceria.

Ti consiglio anche di provare anche a stringere accordi con bar e ristoranti della zona per aumentare le vendite anche attraverso altri canali di distribuzione.

Se vuoi partire subito con il piede giusto, non fare gli stessi errori che fanno quasi tutti gli imprenditori nella fase di avviamento…

Scopri come metterti in proprio con successo senza rischiare di perdere i tuoi soldi!

Come aprire una pasticceria di successo: considerazioni finali

Se hai letto attentamente questo articolo fino a qui, avrai compreso meglio i passaggi da fare per aprire una pasticceria e le grandi potenzialità del mercato.

Se hai questo sogno nel cassetto e vuoi realizzarlo, allora cosa aspetti?

Studia il mercato e metti a punto il tuo piano strategico, tira fuori il coraggio e prendi in mano le redini della tua vita.

Armati di determinazione e perseveranza e segui il tuo istinto.

Un domani non molto lontano facendo la scelta che il tuo cuore e la tua mente ti suggeriscono, non rimpiangerai le scelte fatte.

Ricordati solamente di non lasciare mai nulla al caso.

Avviare un’attività in proprio (qualunque essa sia) non è certamente una passeggiata e specialmente la fase di avviamento giocherà un ruolo davvero fondamentale per il successo della tua attività.

Dovrai fare ogni giorno scelte importanti, individuare la location giusta, probabilmente trovare dei finanziamenti, confrontarti con la concorrenza, studiare un’offerta commerciale unica che soddisfi davvero i bisogni dei tuoi clienti e ti consenta di ritagliarti la tua fetta di mercato ed ottenere un profitto nel più breve tempo possibile.

Puoi lasciare che siano la fortuna e il caso a determinare il successo della tua impresa…

Oppure puoi sviluppare la tua idea imprenditoriale seguendo uno schema ben preciso, basato su regole scientifiche, già testato e funzionante!

Grazie al mio programma step by step di Business Startup e impara facilmente come avviare con successo la tua pasticceria.

Studia le strategie contenute nei corsi, segui la tua passione, armati di buona volontà e raggiungerai ben presto i tuoi obiettivi.

Buona fortuna e un abbraccio,

Paolo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con gli amici :)
  • 14
    Shares
  • 14
    Shares

A proposito dell'autore

Paolo

Dopo la laurea in Marketing e Comunicazione Aziendale ho iniziato la mia carriera come imprenditore e avviato attività in diversi settori. Ho creato questo sito per aiutare tutte le persone che come me vogliono cambiare vita e mettersi in proprio. Grazie a StartFacile.com, ogni anno più di 100.000 imprenditori imparano come avviare con successo le loro nuove attività.

You may also like

Quale attività aprire in tempo di crisi: 5 idee utili per vincere la sfida

Come diventare imprenditore di successo partendo da zero

Come aprire un negozio di fiori di successo: la guida definitiva step by step

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}