June 14

Come trovare lavoro all’estero: la guida completa definitiva

Cambiare vita

0  comments

Se hai deciso di trasferirti all’estero per trovare un lavoro migliore e vivere felice, questo è il post che fa per te!

In questo articolo infatti vedremo insieme come trovare lavoro all’estero in modo efficace.

Qualunque sia la tua motivazione per andare a lavorare all’estero, si tratta sicuramente di una decisione da prendere con cautela.

Dovrai analizzare attentamente le opportunità che ti si presenteranno, ma anche tutte le difficoltà a cui andrai incontro.

In questo articolo vedremo tutte le migliori strategie per trovare lavoro all’estero:

  • dove trovare lavoro all’estero e i Paesi che offrono maggiori opportunità
  • come trovare lavoro all’estero dall’Italia e i migliori siti per trovare lavoro all’estero
  • come trovare lavoro all’estero per giovani senza esperienza
  • come trovare offerte di lavoro con vitto e alloggio inclusi

E allora mettiti comodo e leggi questo post fino in fondo, troverai certamente tutte le risposte che stavi cercando!

Pronti?

Iniziamo…

Mollare tutto per andare a lavorare all’estero: cosa fare prima di partire

Se hai deciso di mollare tutto e partire per cercare lavoro all’estero la prima cosa da fare è capire che tipo di lavoro vuoi fare e dove vorresti andare.

Infatti la tua ricerca dovrebbe basarsi su uno (o su entrambi questi fattori).

Ad esempio se vuoi andare a vivere in un Paese specifico limiterai le tue ricerche a quell’area, mentre invece se vuoi fare un certo tipo di lavoro ma sei flessibile sul Paese di destinazione avrai più possibilità.

Una volta individuata l’opportunità che ritieni migliore per te, ti consiglio di informarti sulla necessità di possedere un permesso di lavoro.

In alcuni Paesi infatti non è così semplice ottenerlo e se non vuoi perdere inutilmente il tuo tempo o complicarti la vita, è bene avere le idee chiare fin da subito su questo aspetto.

Come cittadino dell’Unione Europea non sei tenuto ad avere un permesso di lavoro per lavorare in uno dei paesi appartenenti all’UE.

Le uniche eccezioni riguardano i cittadini croati in alcuni Paesi dell’UE e alcuni cittadini di Paesi dell’UE (Austria, Malta, Paesi Bassi, Regno Unito, Slovenia) in Croazia.

Anche il Liechtenstein impone delle restrizioni per i cittadini UE che vogliono vivere e lavorare sul suo territorio.

Per lavorare in Svizzera quasi tutti i cittadini dell’UE non hanno bisogno di un visto di lavoro a eccezione dei cittadini provenienti da Romania, Bulgaria e Croazia.

Maggiori informazioni sui vari permessi di lavoro nei Paesi UE le puoi trovare qui.

Se invece sei una persona che non ama lavorare da dipendente e sei sempre in cerca di nuove sfide, perchè non aprire un’attività all’estero?

Per questo ovviamente ti serve un’idea, un po di soldi e le capacità imprenditoriali per sviluppare il tuo business.

In questo caso però avrai sicuramente più possibilità di ottenere il visto necessario nei Paesi dove è più difficile ottenerlo.

 

lavorare all'estero

Come trovare lavoro all’estero dall’Italia: i migliori siti per trovare lavoro all’estero

Gli espatriati che decidono di andare all’estero per trovare lavoro si dividono in due categorie: c’è chi prende il biglietto e parte allo sbaraglio e c’è chi invece vuole pianificare con attenzione il suo trasferimento.

Inutile sottolineare come trasferirsi all’estero con un’offerta di lavoro concreta già tra le mani sia molto più semplice che partire senza avere la minima idea di come mantenersi in loco.

Anche se in molti Paesi è effettivamente difficile trovare lavoro senza essere già sul luogo, esistono molti siti per trovare lavoro all’estero.

In questi siti troverai una miriade di offerte di lavoro di aziende di tutto il mondo che operano nei più differenti settori.

Ecco cosa potrai trovare con più facilità cercando su internet:

  • offerte di lavoro all’estero che richiedono competenze specifiche
  • offerte di lavoro all’estero anche senza esperienza (principalmente per giovani e studenti universitari)
  • offerte di lavoro all’estero per italiani (offerte di aziende italiane all’estero che cercano impiegati italiani o di aziende estere che lavorano con l’Italia)
  • offerte di lavoro all’estero nella ristorazione o nel turismo

E se invece di sperare di trovare un lavoro all’estero, iniziassi fin da subito a creare il tuo business?

Come e dove trovare offerte di lavoro all’estero per italiani

Se cerchi in internet troverai ovunque tantissimi siti con offerte di lavoro per italiani all’estero. 

Se invece preferisci affidarti a qualcuno per la ricerca puoi provare anche rivolgerti anche ad alcune agenzie per trovare lavoro all’estero, come Eurojobs o Manpower.

Se vorresti trovare lavoro in un Paese dell’Unione Europea, puoi utilizzare il sito ufficiale della Commissione Europea dove potrai proporre la tua candidatura e inserire il tuo curriculum vitae.

Attenzione però!

Prima di inviare il tuo curriculum è meglio che ti informi su come è meglio presentarlo.

SCOPRI ANCHE:  Trasferirsi, vivere e lavorare a Londra: la guida completa

Non tutti apprezzano il CV in formato europeo, ad esempio in Gran Bretagna non è per niente gradito!

Occorre quindi informarsi molto bene sul tipo di curriculum più adeguato per il Paese in cui ha scelto di fare le tue ricerche e quindi crearne uno ad hoc.

Sempre sul portale di EURES è possibile chattare con un consulente specializzato che ti fornirà assistenza per qualsiasi problema relativo ad annunci e offerte di lavoro in Europa.

Offerte di lavoro all’estero per giovani e studenti universitari

Se hai meno di 30 anni e sei alla prima esperienza troverai tantissime offerte di lavoro che offrono esperienze come stage o lavori stagionali.

Le vacanze lavoro all’estero sono un modo molto utile e piacevole di “tastare il terreno”, fare una bella esperienza e guadagnare anche dei soldi.

Se vuoi scoprire come trovare un lavoro stagionale all’estero, puoi consultare questi siti:

Probabilmente con questo tipo di offerte non diventerai ricco, ma in compenso imparerai qualcosa e potrai sempre arricchire il tuo CV con la tua esperienza all’estero.

Cosa che sicuramente sarà molto apprezzata dai tuoi futuri datori di lavoro!

Se vuoi invece studiare e lavorare all’estero, l’Unione Europea offre il programma Erasmus+, grazie al quale potrai ricevere anche delle sovvenzioni economiche.

Se invece sei un ricercatore, potresti sfruttare le numerose borse di studio per programmi di ricerca in uno dei Paesi dell’UE o in Paesi associati.

Infine se sei alla ricerca di un lavoro all’estero con vitto e alloggio, puoi cercarlo sui siti specializzati dove si trovano offerte di lavoro con vitto e alloggio soprattutto nel settore della ristorazione e del turismo.

Offerte di lavoro all’estero nella ristorazione

  • Trovare lavoro all’estero come cuoco: noi italiani siamo famosi per la nostra cucina ed è abbastanza inevitabile quindi che siamo ricercati per mansioni come cuoco o simili perfino in Paesi da noi molto lontani come quelli asiatici. Tieni presente però che in genere è richiesto qualche anno di esperienza e una buona conoscenza della lingua inglese.
  • Trovare lavoro all’estero come pizzaiolo: la pizza è forse il cibo che più ci ha resi famosi nel mondo! Non è quindi difficile trovare offerte di lavoro come pizzaiolo all’estero e tra l’altro, a differenza che da noi, in alcuni Paesi come per esempio la Norvegia, si tratta di un lavoro molto ben retribuito.
  • Trovare lavoro all’estero come cameriere: è il tipico lavoro che in genere cercano i giovani quando sbarcano in un Paese straniero e vogliono mantenersi agli studi o in attesa di trovare un’occupazione più rispondente alla propria qualifica. E’ quindi piuttosto facile da trovare, ma anche in questo caso dovrai cavartela molto bene con la lingua straniera.
  • Trovare lavoro all’estero come barista: fare il cameriere è l’opportunità più facile per chi cerca lavoro all’estero. In alcuni locali sono visti di buon occhio i camerieri italiani, purchè sappiano anche un po’ di inglese. Addirittura a Londra è nata una catena che si chiama Caffè Nero che pretende di avere un barista italiano per turno proprio per sottolineare il suo core business di caffè all’italiana.

Dove lavorare all’estero: i migliori paesi dove andare a lavorare

In questo articolo abbiamo visto quali siano i migliori paesi dove conviene trasferirsi all’estero.

Ma se il tuo unico obiettivo è quello di trovare lavoro, dovrai restringere il campo a quei Paesi che hanno in comune determinate caratteristiche.

I migliori Paesi dove trovare lavoro all’estero sono senza dubbio quelli in forte crescita economica, con un richiamo turistico importante oppure ancora con una bassa disponibilità di manodopera qualificata.

In Europa il primo Paese che solitamente viene in mente a tutti per andare a lavorare e studiare all’estero è la Gran Bretagna e in particolare la sua capitale, Londra.

Negli ultimi anni centinaia di giovani italiani sono passati di lì per studiare la lingua inglese e cercare lavoro. Se vuoi saperne di più su come trasferirti a vivere e lavorare a Londra, puoi leggere questo articolo.

Attualmente però le cose non sono più così facili: da parte degli inglesi c’è un po’ di chiusura nei nostri confronti, dovuta proprio alle grandi masse di italiani che si sono riversati lì in cerca di un’occupazione.

Altrimenti se vuoi sempre trovare lavoro in Europa meglio esplorare altre possibilità, come l’Irlanda, la Germania, l’Olanda e tutti gli altri Paesi del Nord Europa.

Oppure guardare più ad Est dove l’economia è in forte crescita, in Paesi come Polonia e Romania ad esempio.

Nel resto del mondo invece possiamo sicuramente includere tra le mete dove trovare facilmente un lavoro anche qualificato, molti Paesi del Sud Est asiatico, come Cina, Singapore, HK e Malaysia.

SCOPRI ANCHE:  Come trasferirsi all'estero: 20 cose da fare prima di partire

E sicuramente le mete più gettonate come Australia, Stati Uniti d’America e Canada.

Una menzione particolare poi va fatta anche per Dubai negli Emirati Arabi Uniti, una città moderna e lussuosa che offre notevoli opportunità di lavoro ben retribuito e temperature estive durante tutto l’anno.

Ricordati che se vuoi andare a lavorare all’estero in un Paese non appartenente all’Unione Europea, dovrai richiedere ed ottenere un permesso di lavoro specifico.

Un’altra cosa importante da fare prima di partire è imparare bene la lingua inglese e apprendere almeno le basi della lingua parlata nel Paese in cui hai scelto di trasferirti.

Questo vale anche se pensi di lavorare all’estero per aziende italiane perché conoscere almeno un po’ la lingua locale ti faciliterà le cose sia nella vita privata sia sul lavoro.

In ogni caso se vuoi prepararti al meglio alla partenza puoi leggere questo articolo: Come trasferirsi all’estero: 20 cose da fare prima di partire.

lavoro all'estero

Come cercare e trovare lavoro all’estero: 5 consigli utili

A questo punto dovresti già avere le idee abbastanza chiare su come cercare e trovare lavoro all’estero sia in Europa che nei principali paesi extra UE.

Ecco invece alcuni consigli utili per prepararsi al meglio ad affrontare questa esperienza così entusiasmante ed impegnativa:

1) Scegli con cura il Paese di destinazione

Per scegliere il Paese in cui andare a lavorare all’estero tieni conto del tipo di lavoro che vuoi fare e delle tue caratteristiche personali, solo così la tua scelta potrà avere successo.

Per esempio se hai una specializzazione tecnologica o economica troverai più facilmente lavoro in un Paese anglosassone, come la Gran Bretagna, l’Irlanda o l’Australia.

Se hai una specializzazione in ambito culturale e ami andare a mostre e concerti probabilmente la Francia è la tua destinazione ideale.

Sono solo due esempi per farti capire che la scelta del Paese in cui trasferirsi va ponderata molto bene e valutando tutti gli aspetti.

2) Raccogli tutte le informazioni necessarie

Prima di partire raccogli tutte le informazioni necessarie sia sulle pratiche burocratiche da fare che su usi, costumi e abitudini della popolazione.

Internet è una miniera per questo genere di informazioni ma a volte può risultare un po’ dispersiva.

Ti consiglio quindi di rivolgerti in prima battuta a un ente pubblico o a un’agenzia che danno informazioni per giovani all’estero.

3) Cura il tuo CV

Fatti consigliare da persone esperte su come adattare il tuo curriculum vitae al Paese in cui vuoi cercare lavoro.

Non in tutti i Paesi, anche se facenti parte dell’Europa, apprezzano il CV in formato europeo.

Fatti consigliare da persone esperte su come adattare il tuo curriculum vitae al Paese in cui vuoi cercare lavoro.

Non in tutti i Paesi, anche se facenti parte dell’Europa, apprezzano il CV in formato europeo.

4) Studia la lingua

Migliora la tua conoscenza della lingua inglese, che (salvo eccezioni) è la lingua più conosciuta e parlata.

Se nel Paese in cui hai deciso di cercare lavoro la lingua ufficiale è un’altra, iscriviti a un corso per impararne almeno le basi.

5) Inizia subito la ricerca

Se il tuo obiettivo è unicamente quello di trovare un lavoro non pensare “parto e poi qualcosa troverò”!

Questo può funzionare in caso tu vada a perfezionare la lingua e pensi di trovare un lavoretto solo per riuscire a pagare in parte le spese che dovrai sostenere, ma non per trovare un’occupazione stabile.

Cerca quindi sui siti con annunci di lavoro all’estero ma non trascurare i social network.

Come trasferirsi e trovare lavoro all’estero: conclusioni

Bene, se siamo arrivati alla fine di questo post, significa che la tua motivazione a fare questo passo è davvero forte…

Complimenti!

In questo articolo abbiamo visto insieme le sfide che ti aspettano se deciderai di partire e alcuni buoni consigli per trovare lavoro all’estero più facilmente.

Voglio lasciarti però con un suggerimento…

Hai mai pensato di metterti in proprio?

Proprio così! 

Avviare un’attività in proprio è il modo migliore per ottenere la libertà che desideri.

Puoi scegliere di farlo dove vuoi e quindi anche all’estero nel Paese che più ti affascina.

Ogni anno migliaia di Italiani decidono di recarsi all’estero per aprire una nuova attività.

Ovviamente devi aver ben chiari i tuoi obiettivi ma ci sono davvero mille modi per farlo…

Se vuoi qualche idea innovativa ho preparato una straordinaria guida per te con tante idee di business vincenti!

Bene, ora tocca solamente a te…

Sei pronto a lanciarti in questa nuova sfida?

Buona fortuna 🙂

Paolo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con gli amici :)
  • 1
    Share
  • 1
    Share

A proposito dell'autore

Paolo

Dopo la laurea in Marketing e Comunicazione Aziendale ho iniziato la mia carriera come imprenditore e avviato attività in diversi settori. Ho creato questo sito per aiutare tutte le persone che come me vogliono cambiare vita e mettersi in proprio. Grazie a StartFacile.com, ogni anno più di 100.000 imprenditori imparano come avviare con successo le loro nuove attività.

You may also like

Quale attività aprire in tempo di crisi: 5 idee utili per vincere la sfida

Come diventare imprenditore di successo partendo da zero

Come aprire un negozio di fiori di successo: la guida definitiva step by step

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Iscriviti alla newsletter! E' gratis :)

Ricevi gratis consigli e strategie per far decollare il tuo business.