Quale attività aprire in tempo di crisi: 5 idee utili per vincere la sfida

Idee imprenditoriali

0  comments

Scritto da Paolo

Ultimo aggiornamento il 26/05/2021 10:19

Oggi più che mai chi vuole mettersi in proprio ha una domanda che gli frulla per la testa…

Quale attività aprire in tempo di crisi?

Conviene ancora pensare di mettersi in proprio dopo la crisi economica del 2020 scatenata della pandemia a causa del Coronavirus?

Sicuramente l’epidemia da Covid19 ha causato dei danni enormi all’economia sia in Italia, che in tutto il resto del mondo.

Il lockdown, la chiusura forzata delle attività commerciali, ed il conseguente calo dei consumi, hanno prodotto un crollo del PIL e del fatturato delle singole imprese mai visto dai tempi della seconda guerra mondiale.

Come pensare di aprire una nuova attività, dopo tutto questo?

La verità è che anche in periodi di crisi, un buon imprenditore saprà sempre trovare l’idea giusta per trasformare ogni problema in opportunità e avviare nuove attività.

D’altronde ogni momento di crisi economica comporta quasi sempre anche un momento di profondo cambiamento sociale, che si riflette sulle necessità dei consumatori e da spazio a nuove idee.

Più la crisi è forte e più ha impatto sulla società e sul modo di vivere delle persone e più ci saranno dei cambiamenti radicali che introdurranno nuove necessità e di conseguenza anche nuove opportunità di business.

Da ogni crisi nascono sempre delle nuove opportunità per chi fa impresa.

E se non sarai tu a coglierle, lo farà sicuramente qualcun altro!

 

5 idee per aprire un’attività in tempo di crisi

Avviare una nuova attività è piuttosto semplice.

Basta aprire la partita iva, recarsi al registro delle imprese e seguire l’iter burocratico.

Ma la vera domanda è questa: che tipo di attività aprire in questo momento?

E quai strategie utilizzare per avere successo?

In questo articolo vedremo insieme alcune idee di business interessanti da sviluppare, con ottimi potenziali anche per i prossimi anni.

Sono idee di business da cui puoi prendere spunto anche tu per trovare la tua idea imprenditoriale vincente e sfruttare questo momento di forte cambiamento per avviare un’attività redditizia anche in tempo di crisi.

Sei pronto?

Si parte!

 

1. Vendere prodotti online

In questa situazione di chiusura forzata delle attività locali e dei centri commerciali, una cosa è certa: i servizi di vendita online e gli e-commerce specializzati hanno fatto dei picchi di fatturato enormi!

Se non ci avevi ancora pensato prima, forse ora è arrivato il momento di farlo…

Aprire un negozio online non è poi così complicato.

L’importante è scegliere una buona nicchia di mercato, fare un business plan efficace e sfruttare le migliori strategie di digital marketing.

Quello che sarà certamente più difficile è promuoverlo e ottenere un profitto dalla tua attività, ossia avere un margine positivo tra il prezzo di vendita e i costi di gestione, i costi pubblicitari e i costi di produzione del tuo prodotto.

Da che parte iniziare?

Leggi questo articolo dove imperarerai come avviare il tuo e-commerce in pochi minuti.

 

2. Consegne a domicilio

Se stai pensando a quale attività aprire in un periodo di crisi come questo, beh avviare un’attività di consegne a domicilio è certamente un’ottima idea di business.

Le  tendenze del mercato parlano chiaramente.

Sempre più persone usano i servizi di consegna a domicilio già da diversi anni e probabilmente la domanda per questi servizi continuerà a crescere anche in futuro.

LEGGI ANCHE:  Come guadagnare online seriamente: la guida definitiva

Questo spiega benissimo la nascita di attività come GlovoFoodoraJustEat e altri.

Ma questo tipo di business non è proficuo solo per il settore legato al food.

Infatti negli ultimi anni sono nati diversi servizi di consegna a domicilio di farmaci da banco, di vino e alcoolici, massaggiatori professionisti, lavaggio di biancheria, ecc..

Se avevi intenzione di aprire un bar, aprire un ristorante, o avviare una pizzeria, ma anche qualsiasi altra attività del genere, strutturala in modo che sia sempre facile gestire take away e le consegne a domicilio.

Una tendenza di mercato che era già in crescita prima del covid e che continuerà probabilmente a crescere negli anni e a costituire una buona fetta del fatturato delle attività di ristorazione.

 

quale attività aprire in tempo di crisi

3. Servizi e prodotti per l’igiene e la sanificazione

Con l’avvento del Coronavirus, che ha generato la più grande crisi mondiale degli ultimi 100 anni, dichiarata in poco più di un mese Pandemia, il mondo non sarà più lo stesso.

Avresti mai pensato di trovarti a camminare per strada guardando con sospetto le persone intorno a te per paura di contrarre una malattia tanto terribile?

Avresti mai pensato di vedere la popolazione di mezzo mondo nascondersi dietro ad una mascherina per il terrore di essere contagiati?

Queste abitudini una volta relegate al popolo cinese, stanno entrando a far parte della nostra cultura sia in Italia, che nel resto del mondo occidentale.

Ciò significa quasi certamente un drastico cambiamento delle nostre abitudini con una maggiore attenzione all’igiene della persona e degli spazi in cui viviamo.

La leva della paura è uno stimolo molto forte che porta le persone a mutare molto in fretta la percezione immediata delle loro necessità.

Ad esempio prima dell’avvento dell’HIV/AIDS negli anni ’80, non esisteva il mercato dei preservativi.

Oggi anche se il picco dell’infezione è ormai quasi stato dimenticato, usare il preservativo come strumento di protezione è un’abitudine accettata da quasi la maggior parte della popolazione.

La paura di contrarre l’HIV ha portato allo sviluppo di un nuovo bisogno e questo a sua volta ha portato le aziende a sviluppare un prodotto che soddisfi la domanda di questo bisogno: il preservativo.

Di cosa avranno bisogno ora le persone in seguito a quello che sta succedendo oggi nel mondo? Ragiona su questo e avrai la migliore risposta alla tua domanda iniziale su quale attività aprire in tempo di crisi.

Quindi un’impresa di pulizie che si occupi di sanificazione degli ambienti commerciali e privati, o anche la vendita di prodotti fisici destinati all’igiene degli ambienti, delle cose e delle persone.

 

4. Intrattenimento a distanza

In questo momento più che mai ne abbiamo tutti bisogno.

Trovare un modo per non essere sopraffatti dalla noia è sicuramente in cima alla lista delle priorità di tantissime persone in questi giorni.

Ma in effetti anche questo aspetto è una tendenza più ampia all’interno del cambiamento delle abitudini di una società che diventa sempre più vecchia e con un numero di persone sole sempre più elevato.

L’intrattenimento e il supporto delle persone a distanza può essere di vario tipo.

Ormai con la tecnologia moderna è possibile collegarsi online anche con diverse persone nello stesso momento e organizzare vere e proprie classi virtuali o lezioni private e accettare pagamenti tramite carta di credito e paypal.

Puoi insegnare uno strumento musicale, una lingua straniera, dare ripetizioni di matematica o tenere un corso di yoga.

LEGGI ANCHE:  Come fare soldi online legalmente: 5 strategie per avere successo

Se sei un personal trainer potresti tenere lezioni individuali a distanza, se sei un grafico potresti insegnare a disegnare, e così via…

Come vedi le possibilità sono davvero infinite.

Quale attività aprire in tempo di crisi, soprattutto se le persone sono chiuse in casa?

Anche questo tipo di attività è comunque probabilmente destinato a rimanere anche dopo la fine della pandemia.

 

quale attività aprire in tempo di crisi

 

5. Consulenza online e corsi online

Un altro aspetto della nostra vita che è cambiato e cambierà radicalmente è quello della fruizione dei servizi professionali che non richiedono l’intervento diretto di un tecnico.

Ad esempio dottori, avvocati e commercialisti saranno sempre più costretti a digitalizzare le loro attività e offrire i propri servizi a distanza.

Ma anche riparatori di computer e smartphone potrebbero risolvere diversi problemi a distanza condividendo gli schermi grazie all’utilizzo di alcuni software.

Io stesso offro da tempo il mio servizio di consulenza marketing online per tutti gli imprenditori e liberi professionisti che vogliono avviare e far crescere il proprio business!

Un’altra attività in un settore in fortissima crescita poi è quello dei corsi online, sia dal vivo, che registrati.

Per avviare questo tipo di attività poi non sono necessarie grandi risorse economiche e investimenti iniziali. Basta avere le giuste competenze da mettere a disposizione dei propri clienti.

Per avviare un’attività di successo in qualsiasi settore è fondamentale scegliere bene la nicchia di mercato, fare un business plan efficace, e implementare le migliori strategie di marketing per promuovere il proprio business.

 

Quale attività aprire in periodo di crisi: conclusioni

Come hai potuto capire da questo articolo, nonostante tutte le innegabili difficoltà che abbiamo vissuto in durante la pandemia, le possibilità di avviare un’attività anche in tempi di crisi sono davvero tante.

E non stiamo parlando solo di business online, corsi online, servizi di marketing e attività online in generale…

Durante questi mesi sicuramente le attività online hanno avuto un innegabile grande successo, spinte soprattutto dalla chiusura delle attività tradizionali.

Ma cosa sarebbe successo se ogni negoziante fosse stato pronto a vendere anche online?

Se ogni negozio di abbigliamento avesse il suo piccolo e-commerce e non dovesse mai più fermarsi di fronte neanche ad un lockdown imposto da una pandemia?

Avviare nuove attività imprenditoriali e attività innovative è sicuramente un’ottima idea per avviare un business redditizio sfruttando i trend del momento.

Altri settori sicuramente interessanti sono quelli legati all’automazione, come i distributori automatici, o anche i servizi a domicilio, come l’autolavaggio a domicilio, la spesa a domicilio, ecc..

Ma anche street food concept, ristoranti itineranti, food truck, e qualsiasi tipo di attività che abbia bassi costi fissi e un buon mercato potenziale a cui rivolgersi per vendere i propri prodotti e servizi.

A volte però una buona idea, potrebbe essere quella di riorganizzare semplicemente le migliori attività e la vendita di prodotti con idee innovative e applpicare le migliori strategie di digital marketing.

Basta solo saperle cogliere al momento giusto e non farsi mai trovare impreparati.

Bene, spero tu abbia trovato delle informazioni utili, che ti aiuteranno a trovare nuove opportunità interessanti tra le migliori idee di attività che abbiamo visto insieme.

E tu sei pronto ad affrontare questa sfida nel migliore dei modi?

Scarica subito il mio Report Gratuito e scopri quali sono i 7 Errori da non fare per avviare un business di successo!

Quali sono secondo te le migliori attività da avviare in questo momento?

Scrivilo pure qui sotto nei commenti.

In bocca  al lupo per i tuoi progetti!

Paolo

Ti è piaciuto l'articolo?

Se non l'hai già fatto, metti un mi piace e condividilo con i tuoi amici :) 

Paolo

Seguimi sui social

A proposito dell'autore

Dopo la laurea in Marketing e Comunicazione Aziendale ho iniziato la mia carriera come imprenditore e avviato attività in diversi settori. Ho creato questo sito per aiutare tutte le persone che come me vogliono cambiare vita e mettersi in proprio. Grazie a StartFacile.com, ogni anno più di 100.000 imprenditori imparano come avviare con successo le loro nuove attività.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Altri contenuti interessanti che potrebbero piacerti:

LEGGI LA GUIDA
Come raggiungere gli obiettivi efficacemente: 5 strategie infallibili
LEGGI LA GUIDA
Come fare un planning mensile e migliorare la tua vita in 5 mosse
LEGGI LA GUIDA
Come mettersi in proprio con successo: 14 buoni motivi per farlo subito
LEGGI LA GUIDA
Come guadagnare da casa seriamente: 11 idee per guadagnare online
LEGGI LA GUIDA
Come diventare imprenditore di successo partendo da zero
LEGGI LA GUIDA
Quali sono i lavori del futuro più redditizi: cosa faremo nel 2030
Share this
>