March 10

Trasferirsi e vivere alle Canarie: la guida completa

Cambiare vita

0  comments

Chissà quante volte guardando il cielo grigio mentre eri avvolto nella nebbia hai avuto la tentazione di mollare tutto e emigrare su un’isola dove il mare e il sole sono davanti agli occhi tutto l’anno… Ogni anno migliaia di ragazzi e ragazze italiani condividono questo sogno come te e molti di loro alla fine scelgono di trasferirsi alle Canarie!

Solo a pronunciare questo nome vengono in mente paesaggi assolati e tuffi in acque cristalline: come non lasciarsi tentare?

In effetti sono davvero molti gli italiani alle canarietrasferiti per lavoro, per vivere di rendita o anche per godere del clima qualche mese all’anno.

Ma perchè proprio le Canarie?

Andare a vivere alle Canarie è il sogno di molti che cercano una vita migliore al di fuori di questo paese. Clima eccezionale, costi bassi, tasse ridicole e vita da mare e spiaggia tutto l’anno.

Ma ricorca che come sempre, non è tutto oro quel che luccica!

Come in tutte le cose anche andare a vivere alle Canarie ha i suoi lati positivi e negativi, bisogna solo capire quali sono e partire solo dopo aver preparato un piano ed essersi attentamente informati sul luogo, sulle sue caratteristiche, insomma su tutto quello che serve per realizzare davvero il proprio sogno.

Ma se stai pensando di avviare una nuova attività alle canarie, mi raccomando… inizia con il piede giusto!

Scarica gratis la mia guida e scopri i 7 errori da non fare in fase di avviamento di una nuova attività.

Trasferirsi alle Canarie: mare e sole tutto l’anno

Come puoi ben immaginare, il clima è sicuramente uno dei motivi principali per cui si sceglie di vivere nelle isole canarie Pensa che addirittura viene considerato il miglior clima del mondo! Dove trovare questo paradiso allora? Ma innanzitutto.. quali sono e dove si trovano le isole canarie?

Le Canarie sono un arcipelago che si trova nell’Oceano Atlantico al largo delle coste nord-occidentali dell’Africa, formato da 7 isole maggiori: Lanzarote, Fuerteventura, Gran Canaria, Tenerife, Gomera, La Palma e Hierro e da altre minori.

Sono isole di origine vulcanica, che alternano coste dirupate a spiagge bellissime. Il clima è tipicamente marittimo, con deboli escursioni termiche durante tutto l’anno e precipitazioni scarse: questo significa che d’inverno la temperatura media è sui 20° e d’estate di circa 24° e che piove molto raramente.

Fantastico, no?

E’ insomma il clima ideale per tutti: l’esposizione ai raggi solari stimolando la produzione di vitamina D è particolarmente favorevole per bambini e anziani, ma anche i giovani ne traggono beneficio grazie alla possibilità di praticare numerose attività sportive all’aria aperta. Senza contare l’influenza benefica che la luce del sole esercita sulla nostra psiche!

trasferirsi alle canarie

Vivere alle Canarie: pro e contro

Quando si sceglie di fare un passo importante nella propria vita come quello di trasferirsi in un paese straniero, la prima cosa da fare è sicuramente quella di analizzare attentamente tutti i PRO e CONTRO della nostra scelta. Insomma, sai quello che lasci ma non sai quello che trovi… Almeno finchè non avrai finito di leggere questo articolo! 🙂

Abbiamo visto come il clima quindi è sicuramente uno degli aspetti fondamentali per decidere di trasferirsi alle Canarie.

Insieme al clima anche il basso tasso d’inquinamento dell’aria (mai più nebbia e smog!), il mare cristallino e i paesaggi mozzafiato contribuiscono a farne un luogo dove la qualità della vita è decisamente alta.

Aggiungici poi i ritmi di vita più rilassati, il basso costo della vita (ma di questo parleremo più in dettaglio nel prossimo paragrafo) e un regime fiscale piuttosto vantaggioso e ci scommetto che già non vedi l’ora di preparare le valigie!

Da un punto di vista amministrativo le isole Canarie infatti appartengono alla Spagna, di cui sono parte integrante, godendo però di una legislazione a statuto speciale con leggi più permissive e un sistema fiscale estremamente favorevole.

Come sempre, prima di decidere di trasferirsi all’estero, non bisogna farsi abbagliare dagli aspetti positivi trascurando i problemi e le difficoltà che in qualunque situazione sono presenti. Ad esempio, dovresti capire prima di tutto come si vive alle Canarie, che vita sociale troverai, quali opportunità e quali difficoltà potrai dover affrontare.

Vediamo quindi quali sono i “contro” che potresti affrontare se deciderai di andare a vivere alle Canarie.

Innanzitutto: stai attento alle truffe. Come in tutto il mondo, anche in questo paradiso troverai qualche mela marcia, negli anni è successo che alcune persone disoneste, fiutato l’alto tasso di attrattività del luogo, promettono affari inesistenti o mettono in atto vere e proprie truffe. Il tutto viene facilitato anche dalla non conoscenza della lingua spagnola, in apparenza molto simile alla nostra il che può indurre nella pericolosa convinzione di comprenderla bene, quando invece non è proprio così…

Un altro controverso è certamente quello relativo al lavoro. Molti si illudono che sia facile trovare lavoro alle Canarie o perlomeno inventarsene uno, ma si tratta di un approccio superficiale che rischia di essere frutto di insuccessi e frustrazioni.

In ogni caso, prima di decidere di trasferirsi alle Canarie, è sempre fondamentale considerare attentamente alcuni aspetti:

  • Conosci la lingua? Anche se alle Canarie ci sono molti italiani, se non conosci la lingua dovresti cercare almeno di imparare le basi, se vuoi conoscere gente nuova e integrarti, o magari trovare un lavoro
  • Come ti manterrai? Le Canarie sono il posto ideale per ritirarsi e vivere di rendita o per aprire una nuova attività, grazie al clima, ai vantaggi fiscali e al basso costo della vita. Se invece vorresti trasferirti alle Canarie per trovare lavoro, devi sapere che anche li come in tutta Europa, la disoccupazione è una realtà. Quindi ti consiglio di cercare un lavoro prima di partire.
  • Che tipo sei? La tua personalità incide molto su questo tipo di scelte. Sapere bene quali sono le nostre priorità aiuta a comprendere se siamo fatti per un certo tipo di vita o meno più di qualunque altra cosa. Se ami la natura, la tranquillità, il sole, il mare e il relax, allora trasferirsi alle Canarie fa sicuramente per te! Se invece sei amante della vita frenetica di città, beh allora forse è meglio se ripensi alla tua destinazione…
SCOPRI ANCHE:  Come trasferirsi all'estero: 20 cose da fare prima di partire

Con questo non voglio scoraggiarti! Anzi, se hai la pazienza di continuare a leggere, infatti, troverai tutte le indicazioni di cui hai bisogno su come trasferirsi alle Canarie e magari anche realizzare un business di successo.

Ora però vediamo uno degli aspetti fondamentali che dovrai affrontare una volta trasferito: il costo della vita.

Quanto costa vivere alle Canarie?

Questo è sicuramente uno dei punti forti che spinge molte persone a trasferirsi alle Canarie. Abbiamo già detto infatti che il costo della vita sia generalmente inferiore che in Italia. Ma vediamo la cosa un po più nel dettaglio…

Innanzitutto i generi alimentari: come detto in precedenza le Canarie godono di un regime fiscale agevolato, con tasse bassissime e IVA pressochè inesistente, per questo troverai i supermercati pieni di generi alimentari di ottima qualità e generalmente a prezzi mediamente inferiori ai nostri.

Ti sembrerà il paradiso…

In particolare frutta e verdura fresche, essendo di produzione locale, sono veramente ottime e a buon mercato. Se ti piacciono i frutti tropicali come mango, ananas e papaya, beh sarai sicuramente felice.

Costano molto meno anche la benzina e il taxi e le autostrade sono gratuite, mentre i trasporti pubblici sono un pochino più cari.

Un risparmio notevole su alcune voci come riscaldamento e abbigliamento deriva dal clima mite che rende il primo superfluo e riduce molto le necessità riguardo al secondo: niente cappotti e capi invernali costosi, insomma, ma magliette di cotone e infradito che sono sicuramente più a buon mercato.

La tua nuova vita in ciabatte e infradito quindi non sarà soltanto più bella, ma anche decisamente più economica!

Gli affitti delle case sono mediamente molto più bassi ma variano molto da zona a zona e da isola a isola: ad esempio in una zona residenziale di Fuerteventura si può trovare facilmente un bilocale in un residence con piscina a partire da 400 euro al mese, ma se ti sposti in una zona turistica potresti trovare prezzi decisamente più alti, più in linea con quelli turistici, ma sempre più a buon mercato che in Italia.

Vivere di rendita o trasferirsi alle Canarie da pensionato

Come già accennato in precedenza, le Canarie sono il posto ideale per vivere di rendita e sono quindi meta di molti pensionati che vengono qui a godersi al meglio la loro rendita mensile. Infatti sono alcune migliaia i pensionati alle canarie, tra cui anche molti italiani che hanno deciso di trasferirsi in quelle isole in cerca di una vita migliore.

Tra i vari motivi per cui in molti scelgono le Canarie, vi è sicuramente il clima favorevole, che nel caso delle persone anziane, è un fattore determinante perché si sa che con l’avanzare dell’età è più difficile mantenersi in buona salute vivendo in climi freddi o dove il tasso d’inquinamento è molto elevato.

Un altro motivo è il costo della vita più accessibile. Molti anziani hanno pensioni che non raggiungono i 1.000 euro e con il costo della vita italiano fanno fatica ad arrivare a fine mese, mentre alle Canarie il risparmio è assicurato sia per i prezzi più bassi che per le migliori condizioni di vita: se la salute migliora, puoi immaginare quanto risparmierai in farmaci?

Ma c’è poi un altro aspetto niente affatto trascurabile: la pensione INPS viene trasferita al lordo e le tasse sono calcolate in base al regime fiscale locale che è decisamente più favorevole. Diciamo che la tua pensione lieviterà di circa il 15%, il che, sommato al costo inferiore della vita, fa sì che tul possa godere di una maggiore tranquillità economica.

La sanità poi è davvero molto buona, in linea coi migliori servizi sanitari europei.

isole canarie

Scegliere l’isola dove trasferirsi a vivere alle Canarie

Finora abbiamo parlato di come trasferirsi alle Canarie in generale, ma come già accennato l’arcipelago si compone di varie isole e se non ti informi non sarà facile decidere quale tra le isole delle Canarie scegliere per creare la tua nuova vita da sogno. Ogni isola infatti ha le sue caratteristiche e peculiarità che possono adattarsi più o meno alle tue esigenze.

Tralasciando le più piccole, che potresti esplorare per fare delle simpatiche e piacevoli escursioni, ma dove non è consigliabile andare a vivere a causa della scarsità di lavoro e della precarietà dei servizi come trasporti, intrattenimento, scuole e asili.

Vediamo invece in dettaglio le 4 più importanti: Tenerife, Gran Canaria, Lanzarote e Fuerteventura, che offrono sicuramente opportunità maggiori e più interessanti.

Trasferirsi e vivere a Tenerife

Tenerife è l’isola più grande dell’arcipelago. La capitale, Santa Cruz, insieme a Las Palmas de Gran Canaria, è una delle due capitali delle Canarie in base a un decreto del 1927.

L’isola di Tenerife offre tantissime attrattive turistiche, come il parco naturale del Teide: la montagna più alta della Spagna con i suoi 3.718 metri dove vivono più di 700 specie di invertebrati di origine autoctona. Un ecosistema naturale di grande pregio e di notevole bellezza che attrae molti turisti.

Tenerife offre anche molto dal punto di vista culturale: musei e monumenti storici sono presenti in quantità, molti dei quali risalenti al periodo della conquista spagnola.

La costa Nord poi è stata ribattezzata la Ibiza delle Canarie, in quanto ogni anno ospita centinaia di migliaia di giovani provenienti da tutta Europa, con feste eventi e club all’avanguardia.

Gli italiani a Tenerife sono molto presenti grazie anche ai servizi efficienti che caratterizzano l’isola.

Trasferirsi e vivere a Gran Canaria

L’isola di Gran Canaria è un po’ la concorrente di Tenerife, con cui condivide il privilegio di ospitare una delle due capitali dell’arcipelago. La capitale Las Palmas è una città grande e vivace, con un lungomare dove è piacevole passeggiare a piedi o in bicicletta e dove non mancano i bar per soste rilassanti e piacevoli.

Il sud di Gran Canaria vanta uno dei miglior climi del mondo. Nello stesso tempo l’isola è molto sviluppata, ha servizi di buona qualità e offre opportunità di lavoro: per questi motivi è preferibile come meta per coloro che dovessero trasferirsi alle Canarie con famiglia al seguito. Troverai sicuramente molti italiani a Gran Canaria, ma in ogni caso non è difficile stringere amicizia con gli autoctoni, che sono di carattere molto socievole.

SCOPRI ANCHE:  Mollare tutto e partire: 5 buoni motivi per andare via dall'Italia

Trasferirsi e vivere a Fuerteventura

Fuerteventura è l’isola ideale per chi ama il sole e il mare e vuole godersi la natura: l’acqua è trasparente e cristallina come quella dei Caraibi o di certe zone della Sardegna, le spiagge non mancano e il vento la rende il paradiso ideale per chi ama fare windsurf.

Meno abitata e più selvaggia di Tenerife e Gran Canaria, Fuerteventura è un vero paradiso per chi ama stare immerso nella natura e in luoghi poco affollati.

Sconsigliata la parte ovest, disabitata e con una rete stradale poco praticabile. Molto gettonate invece anche da italiani a fuerteventura sono le località di El Castillo a metà dell’isola e Corralejo a nord: entrambe le città offrono opportunità di lavoro nel turismo e nella ristorazione.

Trasferirsi e vivere a Lanzarote

Lanzarote è l’isola più piccola delle quattro, ma per numero di abitanti è al terzo posto dopo le due isole maggiori. Qui troverai spiagge meravigliose e incontaminate e avrai la possibilità di godere della bellezza di alcuni parchi naturali. Nella parte sud infatti si trova il parco naturale di Timanfaya, dichiarato dall’Unesco  “riserva biosferica”, dove la biodiversità si coniuga con l’uso sostenibile delle risorse.

Altre attrazioni di tipo naturalistico sono la Cueva de Los Verde, una grotta di origine vulcanica formata da due gallerie sovrapposte, e il Mirador del Rio, località situata a nord dove si può ammirare un panorama mozzafiato.

Troverai sicuramente italiani a Lanzarote, ma l’isola è consigliata solo a chi non ha problemi a vivere in luoghi di dimensioni molto ridotte: basti pensare che è visitabile tutta in sole due ore!

trasferirsi alle canarie

Comprare casa alle Canarie

Se sei arrivato a leggere fin qui significa che l’idea di trasferirti alle Canarie è qualcosa di molto concreto che ti frulla per la testa e magari hai anche già scelto su quale isola ti piacerebbe vivere…

Bene, allora è venuto il momento di ragionare su come trovare la casa dove andrai a vivere, tenendo presente comunque che potrai affittarne una per i primi tempi per poter fare una scelta più definitiva con calma e in modo ponderato.

Comprare casa alle Canarie non è sicuramente un problema. Esistono infatti tantissime soluzioni immobiliari per tutti i gusti e si possono trovare davvero delle ottime occasioni!

Tieni presente però che le case sulle isole hanno standard differenti da quelli a cui siamo abituati: innanzitutto le case in vendita alle Canarie sono di dimensioni generalmente un po più ridotte: grazie al clima favorevole, infatti, si trascorrono molte ore all’aria aperta e non c’è necessità quindi di avere appartamenti di grandi dimensioni. La vita sociale qui è molto favorita dal clima: è più facile incontrarsi con gli amici per un aperitivo che trascorrere le serate davanti al televisore!

Ma vediamo alcune informazioni utili e quali sono i documenti necessari per investire e comprare casa alle Canarie:

  1. In caso di trasferimento alle Canarie serve per prima cosa l’Empadronamiento (un po come la nostra residenza), ovvero un documento rilasciato dal Comune in cui si attesta che stai vivendo alle Canarie in maniera permanente. Non è necessario se l’acquisto dell’immobile viene fatto solo per investimento e non per abitarci.
  2. Il documento necessario per poter accedere a qualsiasi servizio è il NIE (Numero de Identificion de Extrangeiro), una specie di codice fiscale temporaneo che ti permette di lavorare e anche di intraprendere un’attività in proprio. Negli ultimi anni le leggi canarie sono diventate un po’ più restrittive e per ottenere il NIE serve in alternativa uno sponsor di lavoro, un capitale da investire in loco per aprire un’attività, un reddito o un capitale sufficiente a mantenersi, oppure comprare una casa alle canarie.
  3. Nel caso si pensi di acquistare appartamenti alle Canarie come forma di investimento, è sempre utile verificare lo stato dell’immobile richiedendo la cosiddetta Nota Simple, ovvero un documento rilasciato dal catasto. Per averlo bisogna esibire il numero di registro dell’immobile, che si ottiene dal proprietario o dall’agenzia immobiliare.

Vivere e lavorare alle Canarie

Se fai una ricerca in internet di offerte di lavoro alle Canarie è probabile che ne troverai parecchie. Questo però non deve indurti a pensare che qui sia facile trovare un’occupazione. Innanzitutto dovresti decidere se vuoi orientarti su un lavoro dipendente o in proprio. Nel primo caso sappi che si tratterà facilmente di un lavoro scarsamente retribuito.

Se sei giovane, ti piace la vita notturna e parli bene soprattutto inglese, francese o tedesco, potrai trovare facilmente lavori nella ristorazione o in club e locali. In ogni caso il metodo ideale per trovare un lavoro qui è quello di recarsi sul posto e farsi conoscere di persona.

Decisamente più interessante invece l’idea di investire per aprire un’attività alle Canarie: in questo caso, oltre a dover capire in quale settore orientarti, ti servirà sicuramente del tempo in cui dovrai autofinanziarti in attesa che il tuo business decolli. Per questo è imperativo informarsi e studiare un piano con obiettivi ben precisi da realizzare.

Alcuni consigli per trovare lavoro alle Canarie:

  • Cerca possibilmente il lavoro prima di partire ma se non lo trovi non scoraggiarti, puoi prenderti un periodo di prova per recarti sul posto e cercarlo direttamente
  • Arrivato in loco sfrutta le potenzialità del passaparola: alle Canarie funziona, soprattutto se sei una persona socievole e predisposta alle relazioni
  • Impara bene la lingua spagnola: non pensare che basti qualche parola o semplice frase, può essere sufficiente per farsi capire nella vita di tutti i giorni ma non per trovare lavoro o aprire un’impresa

Se hai letto tutto il post fino a qui vuol dire che sei davvero motivato a trasferiti alle Canarie. Ora hai tutte le informazioni necessarie per valutare la scelta, trovare la soluzione che più si adatta alle tue esigenze e iniziare la tua nuova vita!

Sei pronto?

Buena suerte 🙂

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con gli amici :)
  • 7
    Shares
  • 7
    Shares

A proposito dell'autore

Paolo

Dopo la laurea in Marketing e Comunicazione Aziendale ho iniziato la mia carriera come imprenditore e avviato attività in diversi settori. Ho creato questo sito per aiutare tutte le persone che come me vogliono cambiare vita e mettersi in proprio. Grazie a StartFacile.com, ogni anno più di 100.000 imprenditori imparano come avviare con successo le loro nuove attività.

You may also like

Quale attività aprire in tempo di crisi: 5 idee utili per vincere la sfida

Come diventare imprenditore di successo partendo da zero

Come aprire un negozio di fiori di successo: la guida definitiva step by step

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Iscriviti alla newsletter! E' gratis :)

Ricevi gratis consigli e strategie per far decollare il tuo business.